Steel Jax Il comandante dei draghi blu

Screen Shot 06-29-15 at 02.15 PM

Steel Jax Il comandante dei draghi blu

Mi presento , il mio nome e’ Steel Jax e sono nato nella valle di Rhenn vicino ad Arborlon ; li’ ho vissuto fino all’eta’ di sei anni quando una mattina di autunno il mio villaggio fu attaccato dagli ombrati ; mio padre il capo villaggio fu tra i primi ad essere ucciso e mia madre prima di essere catturata riuscì a mettermi su una canoa e a spingermi giù per il fiume.
Quando il giorno dopo tornai al villaggio, lo spettacolo che mi si presentò davanti era qualcosa di inenarrabile ,trovai il corpo di mio padre ma non quello di mia madre, continuai a cercarla finchè un enorme ombra passò sulla mia testa e poco dopo vidi un giovane signore in armatura blu che con passo sicuro veniva verso di me.
Mi disse di chiamarsi Sky e di essere un Drago blu ,era stato chiamato da mio padre, il quale aveva preannunciato l’arrivo degli ombrati, e da quel momento egli si prese cura di me.


Mi insegnò a combattere e crebbi con gli insegnamenti dell’antico codice . Ho girato il mondo in lungo e in largo sulla groppa del fido Sky, ho combattuto al fianco di nobili cavalieri, di elfi , di nani , di maghi , ma sempre cercando di placare una sete di vendetta per ciò che avevano fatto al mio villaggio.
Divenni un mercenario al servizio dei più danarosi , dimenticando ciò che mi era stato insegnato, considerando quei valori ormai superati.
Finche un bel giorno sorvolai un magnifico regno tutto dorato Sky mi disse che si trattava di Camelot il regno del prode Artù , mi fermai per vedere se cercavano mercenari e lì incontrai la persona che dopo Sky era destinata a cambiare il corso della mia vita, Artù, il quale mi spiegò che quei valori da me considerati superati erano per loro una ragione di vita e se volevo condividerli con loro ero il beneaccetto.
Da quel giorno rimasi nella splendida Camelot, ero orgoglioso di far parte di qualcosa che dava un senso alla mia vita, li’ non si combatteva per denaro o per fama ma per rimanere liberi e garantire quella libertà a tutti gli abitanti di quel meraviglioso paese.
“Per servirci l’un l’altro diveniamo liberi” questo e’ il motto dei cavalieri della Tavola Rotonda e da quel giorno divenne il mio stendardo, il mio cavallo di battaglia, oramai non pensavo più a placare la sete di vendetta che albergava nel mio cuore, ma piuttosto cercavo di essere degno di quel meraviglioso paese.
Molte sono le battaglie che abbiamo combattuto e molte altre ne combatteremo ,ma alla fine anche se un solo cavaliere rimarrà in vita sapremo che in quell’unica vita saranno racchiusi i desideri e le speranze di libertà di tutti noi.
Questo in fondo e’ Camelot molte persone ma un solo cuore.
Che Paladine il dio della giustizia possa sempre vegliare su Camelot e possa portare ricchezza e prosperità ad un meraviglioso paese quale è!

Nella vita reale mi chiamo Steel Jax e sono nato nella valle di Rhenn, no scherzo, mi chiamo Piergiorgio e ho 28 anni sono nato a Gioia Del Colle ed è lì che tuttora abito, sono commerciante di computer (e cos’altro sennò) i miei hobby sono: il computer (non solo per lavoro) il windsurf , la pesca in apnea e l’automodellismo radiocomandato (sono arrivato quindicesimo agli Europei) .
Spero che Camelot riesca davvero a portare alla luce ciò che di buono c’è in voi quindi che aspettate joinate il canale più bello di tutto l’ IRC .
Vi aspetto con il fido Sky.

Deja un comentario

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos necesarios están marcados *

Puedes usar las siguientes etiquetas y atributos HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>